in ,

Randagio

Come un ragazzo delle montagne veronesi è diventato uno dei più forti fondisti di sempre?

Rare volte ho trovato questa intensità nel raccontare e nel raccontarsi. La storia di Fulvio Valbusa non poteva che traslarsi in pagine, nelle quali la Montagna e la Neve, con tutto ciò che rappresentano fanno da contenitore, causa e scopo.

Un uomo che trova nello Sport la sua identità dopo una tragedia, lo Sportivo che diventa campione dove il sacrificio assume il ruolo dell’amico e non del nemico, il Campione che torna Uomo nel luogo che lo ha visto diventare tale.

Una Storia di Drammi, Vittorie e Solitudine in cui il Lupo è la metafora perfetta del autore.

Ho sentito freddo immaginando lo scenario mi sono scaldato attraverso la passione di chi ha saputo vincere senza mai un passo indietro.

Un libro senza voto, scritto ad occhi chiusi e con grande attenzione, uno di quei libri che diventa di proprietà del lettore più che mani di chi lo ha steso.

Senza alcun dubbio la libreria dello Sport deve fargli spazio.

Randagio Libro: Per acquistarlo: https://www.fandangolibri.it/prodotto/randagio/

Articolo scritto da Matteo Schiavone

Maturità scientifica, centrocampista non sufficientemente abile per fare il professionista con continuità, laureato in Scienze Motorie e specializzato in Management dello sport, Allenatore di Calcio e Calcio a 5 (Futsal ci piace di più) dal 2007, appassionato di Storia, Musica e Cinema con scarse attitudini allo studio ma spiccate inclinazioni alla curiosità.

Cosa ne pensi del post?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

    educazione fisica

    L’Educazione Fisica non è un progetto

    zico cerezo edinho

    Nostalgia, romanticismo e comunicazione