in

Bestie da Vittoria di Danilo Di Luca

Recensione del libro “Bestie da Vittoria”

Un libro che mi ha toccato qualche anno fa è “Bestie da vittoria” di Danilo Di Luca, edito da Piemme.

Lo ha fatto grazie alle parole ma soprattutto alla verità. Ma la cosa più importante è quello che mi ha scatenato dopo, cioè le domande.

“Quanto sia importante perdonare e quanto sia decisiva la credibilità di uno sport, che una volta persa è incredibilmente difficile acquisire nuovamente.”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Schiavone (@nati_sportivi)

Poi mi sono accorto, ma forse già lo sapevo, che il Ciclismo esce da questo quadro normale e Danilo di Luca in collaborazione con Alessandra Carati me ne da ulteriore conferma.

Di Luca ci racconta la sua vita non solo la sua carriera, le sue scelte, i suoi errori, le sue vittorie e le sue sconfitte e vedere uno sportivo di livello assoluto aprirsi dopo che non ha più nulla da perdere (ricordiamo che è stato radiato nel 2013) non è solo un tentativo di riabilitazione ma il mezzo per capire cosa sia accaduto oltre lui.

Al mondo del ciclismo ed a tutti i suoi attori.

Di Luca ci racconta quanto sia difficile emergere e quali compromessi scegliere in uno sport fatto di fatica e pazzia, e quanto le scelte possano condizionare il percorso e quanto il percorso stesso condizioni la vittoria finale.

Lettura facile, scorrevole e nella più banale delle situazioni ci fa porre la domanda, perché seguire ancora il Ciclismo?

Perché il Ciclismo non solo uno sport, il Ciclismo è cultura e malattia che la maggior parte delle persone sanno di poter curare e tenere sotto controllo trasformandola in passione mentre altri si fanno sopraffare

Perché fa parte di noi più di quello che pensiamo e più di quello che vorremmo.

➡ Acquistalo su Amazon o su Piemme

Articolo scritto da Matteo Schiavone

Maturità scientifica, centrocampista non sufficientemente abile per fare il professionista con continuità, laureato in Scienze Motorie e specializzato in Management dello sport, Allenatore di Calcio e Calcio a 5 (Futsal ci piace di più) dal 2007, appassionato di Storia, Musica e Cinema con scarse attitudini allo studio ma spiccate inclinazioni alla curiosità.

Cosa ne pensi del post?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Le Memo Vocali di Natisportivi

    Basketball Journey

    Basketball Journey